venerdì 12 giugno 2015

LA FINE DELLA SCUOLA

Sono passati nove mesi.


Dopo 3 libri, più uno di Inglese,
4 quaderni finiti,
almeno 20 matite consumate,
2 raccoglitori pieni di lavori,
5 penne allo stremo
gomme a non finire
scarpe da etichettare,
pennarelli e matite colorate,
catene dei numeri arrotolate,
ricerche di geografia,
un libro ufficiale delle vacanze già finito e 3 non ufficiali comprati,
perchè la tua sete di conoscere ed imparare è sempre costante,
10 libri di GOL e molti altri da comprare,
perchè ormai la tua lettura serale in solitaria è Sacra!

dopo la Capoeira, gli scacchi e il Judo,
la neonata passione per il Calcio e per il Barcellona,
Messi in primis,
la Gazza,
le tue prime scarpette professionali,
le partite di calcetto al parco,
con i nuovi amici senza mai scordare i vecchi,
sempre con la stessa, unica e sola fidanzata,
anche se qualche bacetto qua e là ci è scappato;

dopo l'emozione di aver conosciuto le nuove maestre
ma con Chiara-la maestra dell'asilo, ancora stretta nel cuore,
il primo dentino caduto e un grande bernoccolo in testa
l'amore per le uova di salmone e l'edamame!

Dopo tutto questo ora ci sono le tue meritate vacanze amore mio.
Piccolo ometto volenteroso che riesci a farti amare da tutti, anche dai bambini di quinta, ai quali ti sei così tanto affezionato che so che oggi avrai il magone nel salutarli.
Tu che tanto fai il duro ma che hai un grande cuore (dato che sopporti tua sorella con pazienza!)

Grazie amore mio di questi nove mesi intensi dove ti ho visto cadere e rialzarti, con pazienza e solarità. Grazie di essere così speciale: il tuo mondo un po' matto si riflette nei tuoi occhi verde stagno così puri che ci vedi l'universo. Quell'universo che tu scruti con intelligenza e cuoriosità.

Buone vacanze a tutti i piccoli uomini e donne che hanno con fatica affrontato il primo anno di scuola primaria e che non vedono l'ora di godersi un po' di gioco.



















Nessun commento:

Posta un commento