mercoledì 16 luglio 2014

BRONCI E SORRISI

" Non posso sempre sorridere,
ho anch'io le mie giornatacce
e non voglio qualcuno che si innamori del mio sorriso,
voglio qualcuno che si innamori del mio brondio
e mi faccia sorridere"

Dal web

Questo mi verrebbe voglia di dire, di gridare a chi mi guarda in faccia e dice: hai tutto, cosa vuoi di più (la battuta scontata sul Lucano ve la evito).
Si è vero. Io ho tantissimo. C'è solo una cosa che non ho e che non mi vergogno a dire: non ho più libertà. Da quando sono mamma non ne ho più. Quando ero mamma ma lavoravo ne avevo di più, perchè per me libertà significa anche scambiare due parole con qualcuno che non sia un membro della famiglia o una mamma/tata del parco. Libertà vuol dire prendersi 10 minuti per bere un caffè e chiacchierare con il capo (il mio era adorabile poi!), mandare una mail scritta in inglese e non in lallallese, incazzarsi con qualcuno che non sia uno dei tuoi figli, la tata, la mamma, il marito, la suocera.
Libertà vuol dire sentirsi donna quindi vestirsi bene la mattina, darsi un velo di trucco, sorridere al venditore di fiori!

Da quando sono mamma tutto questo mi manca. Sembra strano ma io sono sempre di fretta. E in più, non so perchè, sono spesso imbronciata! Il mio broncio è dovuto al fatto che spesso non mi sento sostenuta. Devo dire che i figli non è che diano grandissima soddisfazione! Anzi la maggior parte delle volte sono arrabbiati, isterici, capricciosi. Allora se io mantengo la calma, loro la perdono. Se io sono nevrotica loro lo sono più di me. Allora ditemi cosa devo fare. Sono io un cattivo esempio? E' il mio carattere che condiziona quello di tutta la famiglia?.....come mi è stato detto?
Stamattina una mia amica con cui condivido molto a livello di "gestione bambini" mi ha scritto per dirmi che era distrutta dalla nottata. Ci siamo parlate, confrontate. Ci siamo chieste come mai i nostri figli siano bravi quando non ci siamo e cattivissimi quando siamo presenti! Come consiglio le ho detto: Parti (già che doveva partire), non aspettare. Prenditi i tuoi spazi. Parti. Quando, dopo 20 minuti mi è arrivato un suo messaggio con scritto PARTITA! sono stata davvero felice per lei. Ora la immagino in macchina, libera, che canta come una pazza e sarà una delle poche persone felici di rientrare in città!

Per me è così. essere mamma non è tutto rose e fiori.
Oggi ho il broncio. E davvero vorrei che chi mi sta accanto fosse capace di interpretare anche questo mio stato d'animo invece di liquidarlo con un 
Cosa ti lamenti? hai tutto quello che vuoi.
Alle volta un po' di comprensione serve anche a far passare quel broncio e a trasformarlo in un sorriso.

Nessun commento:

Posta un commento