domenica 2 marzo 2014

SETTIMANA BIANCA- PARTE TERZA

Arriviamo in cima ad una pista, io e Edo da soli. 
Tormenta di neve, nebbia. 


Photo by Edoardo Piva

Una bella giornata insomma.
Accanto a noi un maestro sta aiutando il suo allievo di circa 10 anni, un po' spaventato dal tempo e dalla scarsa visibilità, a mettere gli sci e gli spiega con dolcezza:
Vedi, bisogna avere gli scarponi belli puliti e anche gli sci devono essere senza neve, così quando abbassi lo scarpone senti quel bel CLAC che vuol dire che è tutto ok, che lo scarpone se deve staccarsi dallo sci lo fa, e che così non corri pericoli.

Poi il maestro si gira verso mio marito e ammiccando gli dice:
Vero?
Edo esordisce con un:
Bè certo
meglio un bel CLAC che un CRAK

Il maestro ha sorriso imbarazzato e con mano sinistra nei maroni si è allontanato basito, portando con sé il ragazziono che strabuzzando gli occhi chiedeva: in che senso CRAK?

Sempre parole giuste al momento giusto!
Il bambino è sceso incolume  e pure il maestro!

Nessun commento:

Posta un commento