mercoledì 19 marzo 2014

FESTA DEL PAPA'

19 Marzo
Festa del papà





A mio papà, che oltre ad essere un padre meraviglioso è un nonno allegro, presente e prezioso.

Grazie di essere come sei, con i tuoi pregi e i tuoi difetti,
con il tuo proverbiale sorriso che tutti ricordano,
con il tuo tono di voce sempre allegro e festoso.

Grazie di essere stato sempre accanto alla tua famiglia,
di averci insegnato cosa significhi amare una donna come tu ami mamma
e dei figli come tu ami me e Guya.
Grazie di non averci fatto mai mancare nulla,
sempre nel rispetto delle regole,
sempre spronandoci a saper far tesoro di ciò che potevamo avere.




Grazie di aver accolto mio marito come fosse un figlio,
di essere una presenza preziosa e intima,
e, insieme a mamma il cuore pulsante della famiglia che ci tiene così uniti.









Grazie di amare i tuoi nipoti di quell'amore incondizionato che solo un nonno conosce,
di aver sopportato capricci, pernacchie, frasi irriverenti
che quei monelli non riescono a trattenere!







Grazie della compagnia al parco, 
delle spinte sull'altalena 
(non solo quelle a Tommi e a Maria ma anche quelle che davi a me), 
delle corse con Tommi e i suoi pazzi amici, dei giri sulla giostra, dei trenini, dei pranzi fuori il Sabato e la Domenica con tutta la "ciurma"!




Grazie della mia infanzia, delle gite in barca, delle partite a tennis, dei viaggi in giro per il mondo, dei film visti accoccolati sul divano, delle feste di compleanno al mare, di aver accettato Augusto e di averlo amato così tanto. Grazie perché non so mai esprimere a voce ciò che provo e tu mi dai modo di farlo scrivendo, con le lacrime agli occhi e il sorriso sulle labbra.
Grazie per la libertà che mi hai dato e che mi hai insegnato ad usare e a dosare. Grazie degli insegnamenti, dei consigli mai imposti, della tenerezza.
Grazie per quel famoso abbraccio a Viareggio di cui non mi scorderò mai l'intensità e la potenza. 
Grazie del supporto, del coraggio che sai infondermi, della tua dolcezza nei messaggini quando meno me l'aspetto, della tua disponibilità, della tua presenza.


Grazie di esserci papi.
Io ti amo alla follia.






Nessun commento:

Posta un commento