mercoledì 2 ottobre 2013

I NONNI

I miei nonni avevano nomi antichi
...Eva, Ferruccio, Rosemma, Emilio.....
I miei nonni (quelli che ho conosciuto) erano "antichi" ma nel buono del termine,
erano persone di sani valori
erano ricchi, ma di cuore
ci facevano pochi regali ma intelligenti,
ci viziavano con le coccole e con i cibi buoni.
I miei nonni erano il riso e latte,
i sofficini
gli gnocchi al pomodoro.
I miei nonni erano le corse nei parchi,
le gite in 500,
l'unione con mio cugino.
I miei nonni erano le passeggiate in Piazza Duomo,
quando ancora potevi dar da mangiare ai piccioni senza prendere il tifo!
I miei nonni usavano costumi strani,
lo "slippone" e il super costume intero,
ma erano belli, bellissimi.
Mio nonno era un giocatore di calcio,
affascinate ed elegante, mica come quei burini di oggi.
Le mie nonne erano di una bellezza antica.
Nonna Eva aveva occhi neri come il caffè
nonna Rosemma li aveva azzurri come il mare.
Nonno Emilio non ho avuto l'onore di conoscerlo
ma ho impressa in mente la sua fotografia,
elegantissimo vicino ad un carretto con un cavallo.
Tommaso gli assomiglia.
I miei nonni sono stati un grande amore,
mi ricordo i loro profumi,
la sensazione che provavo entrando in casa loro:
tutto rimaneva fuori,
e in quella piccola casetta regnavano gli odori della cucina, il canto degli uccellini,
la serenità, perchè si respirava amore.
Non esistevano cartoni.
Giochi, libri e favole.
Io mi addormentavo tra le braccia di nonna
che mi sussurrava alle orecchie la favola dei tre porcellini,
avvolta nel suo profumo di Nivea, Viks Vaporub e Latte Johnson's.
Mia nonna Eva aveva la pelle di un bambino piccolo
e gli occhi di chi sapeva amare dal profondo del cuore.
I miei nonni mi amavano e non è passato giorno che non me lo abbiano dimostrato.
Mia nonna ha tenuto duro per tenere tra le braccia il primo bisnipote.
Lei e Giulia erano piccole piccole,
ognuna a modo suo,
ed insieme sembravano una cosa sola.
Mia nonna accarezzando il secondo pancione di mia sorella ha detto:
Vedi, lei arriva e io me ne vado.....

Io ringrazio Dio ogni giorno di avere avuto dei nonni così.
Io ringrazio Dio ogni giorno che i miei figli abbiano dei nonni così,
meravigliosi,
come lo erano i miei.
Buona festa!

Nessun commento:

Posta un commento