venerdì 18 maggio 2012

TOMMI E LA PIPI'

Continua l'Odissea della pipì notturna
ribadisco che Tommi è fin troppo bravo: a letto l'ha fatta si e no 4 volte
ma quando ha cominciato a chiamarmi alle 7 del mattino per andare in bagno (inutile fare cenno al fatto che mio marito non ha MAI nemmeno fatto il beau geste di intervenire) e tutto contento a dirmi "C'è il sole....è ora di svegliarsi?" ho deciso che era arrivato il momento di renderlo totalmente indipendente!

"Tommi sai che i bambini grandi si alzano da soli dal letto, vanno in bagno, fano pipì e poi tornano a dormire?"
"Ah si? Beh io sono grande quindi lo posso fare anche io"

La mattina dopo, alle 8,00, sento dei passi, la sua porta che si apre e lui che urla MAMMMMAAAAA vado a fare la pipì....
Fin qui tutto ok, bravo anzi bravissimo!

Così per 3 mattine.
Il quarto giorno, lo metto a letto e poco dopo, mentre sono ormai lobotomizzata davanti a un telefilm idiota su SKY, mi giro all'improvviso e mi trovo davanti Tommi in maglietta e basta (si toglie i pantaloni appena va a letto e sì, SCANDALO, io non gli metto le mutande per dormire...!) che mi fissa e mi dice: MAMMMAAA  - che 'tte gridi che sono qui di fronte  a te??? - vado a fare la pipì.
Mi è preso un infarto. Mai nella sua vita era sgattaiolato fuori dal letto. La tachicardia mi è passata solo ora, a distanza di una settimana!
E io: Va bene, ti accompagno e poi torni a lett.

Dopo 10 minuti si ripete la scena.
E che sei un cane maschio che deve marcare il territorio?
Lo riaccompagno in bagno e gli spiego che avendo già fatto 4 pipì nel giro di 40 minuti sarà molto improbabile che gli scappi nuovamente, quindi può mettersi a letto tranquillo. E lui: Mamma ma perchè non sei nel tuo lettino?
R: amore hai ragione adesso vado subito (ore 21,40)

Così per 3 sere. La quarta esco per il compleanno del mio amico QG e avverto la tata che Tommi potrebbe andare a chiamarla per la pipì. Tutto ok.
Mentre sono fuori mi arrivano 2 messaggi deliranti, non tanto sul fatto che Tommi volesse fare la pipì quanto su grande problema che fosse senza pantaloni. Poverino lui ha anche cercato di spiegarle che normalmente se li toglie, ma lei non ha voluto sentire ragioni e la seconda volta glieli ha ficcati su a forza e mi ha scritto tutta felice di stare tranquilla che era riuscita a farglieli indossare!

Ieri sera per miracolo è crollato e stamattina alle 8,00 la stessa scenetta della pipì.....anche se adesso mi chiede di andarlo a vedere mentre la fa......

NB Se il papà accenna ad alzarsi (se...e dico se.....) dal letto per accompagnarlo al bagno Tommi si oppone dicendo di volere la mamma. Al primo tentativo mio marito già demorde e con occhi da furbo (in cui caccerei volentieri 2 dita munite di aghi) mi dice: Amore io ci provo ma vuole solo te.......Bella scusa!

Tutto questo per constatare che una mamma non potrà mai più dormire! Tra una cosa e l'altra i figli condzionano il sonno in maniera incontrovertibile: da piccoli perchè si svegliano e piangono, ma poi percè diventano grandi! E cominciano a voler andare a letto più tardi, a saltare il pisolino pomeridiano, a svegliarsi per la pipì...insomma quando potrò ricominciare  a dormire?

Nessun commento:

Posta un commento