martedì 28 febbraio 2012

SOLIDARIETA' FEMMINILE

Questa mattina ero davvero di corsa. Non so come mai ma alle 8,30 dormivamo ancora tutti (tranne la tata che però si è guardata ben bene dallo svegliarci....e pensare che di solito la sente tutto il condominio quando smonta la lavapiatti alle 7,45....), quindi panico. Per fortuna T ha collaborato. Il papà un po' meno.
Mentre cercavo di lavarmi lanciando il Kinder Brioss in bocca al bambino, mentre gli infilavo le calze e raccattavo i ciucci dal pavimento, Lui si è bello bello lavato, vestito, ha preparato le sue cose.....gli ho chiesto: Puoi guardare un secondo T mentre beve il latte (e che lo beva cacchio!) così io posso almeno mettermi le lenti a contatto se no vado a sbattere contro i pali della luce. Chissenefrega di lavarmi i denti tanto poi torno a casa in volata dopo l'asilo......
Certo amore ci penso io.

Dieci secondi dopo T era da solo davanti alla sua colazione e stava sfogliando un libro, papà desaparecido, io in mutande.
Intervengo: infilo il latte in gola a T, intanto lo vesto,  gli chiedo se per favore almeno stamattina può non fare il salto triplo prima di indossare i jeans (è proprio un maschio) perchè siamo in ritardo, gli spiego che anche lui chissenefrega di lavarsi i denti stamattina, tanto poi li lava all'asilo e mentre cerco di vestirmi (ed incinta di 6 mesi comincia a non essere facilissimo) urlo il nome del papà che riappare tipo Madonna di Lourdes, non si sa da dove, con la sua giacca e la valigetta in mano pronto per uscire. Lo fulmino con lo sguardo, lui capisce  e si ferma 3 minuti con T, il tempo necessario perchè io recuperi telefono, chiavi, borsa e mi possa scaraventare nell'ascensore....perchè all'asilo ci hanno fatto il lavaggio del cervello: Non entrate dopo le 9,15 perchè rovinate la giornata di tutti i bambini
Porca miseria
Alle 9,12 sono lì, io lurida tipo barbona ma T fresco e lindo pronto ad affrontare la sua giornata. Il suo papà? Scomparso!
Poi torno a casa e aperto il PC scopro che  aquesto mondo non sono sola!!!
Una ragazza mi segue su Twitter....vado a vedere, un po' stupita......e leggo il suo blog! Ho cominciato a ridere! Sarà che i mariti sono una bella valvola di sfogo ma cavolo sono quasi tutti uguali. Ora mi sento meno sola e la giornata ha preso un'altra piega!
Leggete anche il suo blog!!!
http://unamammadirazza.blogspot.com/

1 commento:

  1. ti dirò di più: per me è fonte di grande ispirazione, al punto che ha paura a fare qualsiasi cosa perché sa che potrebbe diventare il soggetto del prossimo post!
    Complimenti anche a te, troppo forte il tuo blog! A presto :-)

    RispondiElimina