martedì 24 gennaio 2012

UOMINI E PADRI 4

-LA PAPPA

Non so se succeda a tutte: mio figlio adora che gli vengano letti dei libri e questo avviene anche durante il momento della pappa. Ora Tata Lucia rizzerà i capelli! Ma è un’abitudine che a noi piace. Molti genitori optano per la televisione, altri per commensare tutti insieme: noi siamo contro la televisione durante i  pasti (tranne quando è malato e allora saremmo capaci anche di vestirci da teletubbies pur di fargli mangiare almeno 1 maccherone!) e non abbiamo orari ancora compatibili, quindi nostro figlio mangia leggendo dei librini. Ci vuole un po’ di pazienza ma noi donne riusciamo  a  fare anche 3 cose contemporaneamente quindi mentre imbocchiamo il bambino giriamo le pagine del libro, leggiamo e intratteniamo una conversazione con il proprio marito se è già arrivato a casa.

Quando tocca al papà, magari il sabato o la Domenica, in 3 minuti il bambino è già davanti all’I PAD a guardare TopoGAtto e MicioTopo o come stracacchio si chiamano, oppure Giumbolo (vi assicuro che merita dare un’occhiata su you tube) o tutti i video musicali adatti ad un bambino di 3 anni. Il papà al quinto boccone ha “mollato”! Basta libretti, via ai video: è più semplice. E tu vedi tutto il duro lavoro settimanale di educazione svanire così, con Cicciottela (provate a sentire la canzone e ditemi se non sarebbe da annoverare nelle compilation del Plastic!) in primo piano che si spiaccica su una torta. Il bambino ride sputando tutto intorno. Ho capito, papà+figlio=sporcizia!

Per pappa intendo anche i piccoli spuntini pre nanna. SCUSA ANCORA TATA LUCIA. Mio figlio vede 45 minuti di cartoni animati prima di andare a letto. In quel momento di relax sgranocchia bibanesi al kamut, crackers o patatine. Prende la sua piccola conchetta e si sistema sul divano. In quel momento il suo papà arriva e allunga la mano nel piattino. Non l’avesse mai fatto. In 3 secondi si scatena il dramma. I due litigano come se fossero due adulti a che si contendono una  fidanzata. La discussione finisce con mio figlio che grida NON DEVI MANGIARE LE MIE PATATINE e mio marito replica QUI NON E’ TUTTO TUO CAPITO? LE COSE SI DIVIDONO (giustissimo! Ma vallo a spiegare a un bambino di 3 anni!) Io in cucina rido sotto i baffi e arrivo con il pacchetto di patatine e ne do un pochino a uno e un pochino all’altro bambino.

Nessun commento:

Posta un commento